Piacenza-Olbia 3-2

Che emozioni al Garilli! Il Piace rimonta due volte l’Olbia, Terrani firma il sorpasso. La B è a soli 90 minuti. FOTO E VIDEO

27 aprile 2019

Emozioni a mille allo stadio Garilli con il Piacenza capace di recuperare per ben due volte lo svantaggio ai danni dell’Olbia prima del gol di Terrani, il migliore, nel finale di una sfida che mantiene il Piace in vetta nonostante la vittoria dell’Entella sul campo della Juve B. Oltre seimila spettatori hanno sofferto ma soprattutto esultato a fine gara dopo 90 minuti da brividi.

Il pomeriggio biancorosso si apre nel peggiore dei modi: Ferrari accusa un malanno muscolare nel corso della fase di riscaldamento e così dal primo minuto, al centro dell’attacco c’è Perez, alla seconda apparizione dal primo minuto. Franzini opta ancora per il 3-5-2 con capitan Silva chiamato a sostituire lo squalificato Bertoncini. In cabina di regia c’è Porcari, mentre Sestu svaria su tutto il fronte offensivo.

Avvio contratto del Piace che concede spazio all’Olbia che però non sembra troppo convinto nel portare attacchi dalle parti di Fumagalli. I biancorossi crescono con il trascorrere dei minuti e sembrano in grado di risolvere la pratica senza eccessivi problemi. Sbagliato, perché alla prima distrazione, il Garilli è ammutolito: cross al bacio da sinistra di Ragatzu per Ceter che, a centro area, incorna il pallone dello 0-1. Stenta a reagire la formazione biancorossa che sembra soffrire il clima di tensione di una gara da non sbagliare. Poco dopo la mezz’ora Franzini cambia e passa al 4-3-3: fuori Silva, dentro Terrani. Risultati immediati, al 37′ il Piacenza perviene al pareggio. Muroni perde un pallone sanguinoso sulla trequarti, ne approfitta Perez che innesca Sestu il cui servizio in area per Corradi è perfetto. Il centrocampista stoppa e colpisce con il sinistro il pallone: diagonale che vale l’1-1, risultato con il quale si chiude al a prima frazione.

Ripresa che si apre con l’occasione creata da Sestu: gran tifo da fuori, Van der Want devia. Al 2′ però, è vantaggio Olbia: fuga micidiale di Ceter che approfitta di un pallone perso da Porcari e, dopo un dribbling in piena area, fredda Fumagalli con un gran destro a giro. Il Piacenza accusa il colpo ma una volta riordinate le idee, ci pensa Di Molfetta a togliere le castagne dal fuoco: serpentina a tutto gas in piena area e fallo di Iotti che stende il biancorosso. Calcio di rigore accordato dal direttore di gara e, dagli undici metri, ci pensa Terrani a fare 2-2. Ceter sfiora il 2-3 cinque minuti più tardi, ma a pochi metri da Fumagalli alza troppo la mira graziando i biancorossi. È però ancora più clamoroso l’errore di Porcari al minuto 33′: da una azione scaturita da un calcio di punizione, il pallone schizza dalle parti del centrocampista che, dal dischetto del rigore, alza troppo la mira con il sinistro. Un minuto dopo, altro momento di disperazione per il tifo del Garilli: cross da sinistra di Corradi e, in totale solitudine, di testa Corazza non trova la porta. Ora è assedio con Cauz che ci prova da azione d’angolo. È necessario attendere il minuto 39 per assistere all’autentica esplosione del Garilli: punizione dal limite di Corradi, respinta di Van der Want ma sulla ribattuta è Terrani ad irrompere e a siglare il gol partita. Al triplice fischio è ovazione per la squadra di mister Franzini, espulso a metà della ripresa a causa di alcune proteste. Vince, come da pronostico anche l’Entella sul campo della Juve B: il distacco è ancora di due punti, ad appannaggio di un Piace per cuori fortissimi.

Prossimo impegno, l’ultimo, sabato 4 maggio a Siena quando il verdetto sarà ufficiale: in caso di vittoria con la Robur, sarebbe la settima consecutiva, il Piacenza tornerà in serie B dopo otto anni.

PIACENZA-OLBIA 3-2
MARCATORI Ceter al 13′ e Corradi al 37′ p.t.; Ceter al 2′, Terrani su rigore al 15′ e al 39′ s.t.
PIACENZA (3-5-2) Fumagalli; Della Latta, Silva (dal 33′ p.t. Terrani), Pergreffi; Di Molfetta, Nicco, Porcari, Corradi, Barlocco (dal 29′ s.t. Cauz); Perez (dal 29′ s.t. Corazza), Sestu (dal 45′ s.t. Bachini). (Calore, Calzetta, Silva, Mulas, Marotta, Sylla, Corsinelli,). All. Franzini
OLBIA (4-3-1-2) Van der Want; Pisano (dal 13′ s.t. Pinna), Iotti, Bellodi, Cotali; Pennington (dal 42′ s.t. Peralta), Muroni, Biancu (dal 13′ s.t. Gemmi); Ragatzu; Oguneseye (dal 30′ s.t. Maffei), Ceter. (Marson, Romboli, Cusumano, Dalla Bernardina, Belloni, Pitzalis). All. Filippi
ARBITRO Meraviglia di Pistoia
NOTE Ammoniti Perez, Ceter, Pinna, Pergreffi, Ogunseye, Angoli 10-2

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE