Cesena-Piacenza 1-1

Al Manuzzi torna il vero Piace ma lo spietato ex Zecca rovina la festa a Paponi. FOTO

21 settembre 2019

Dopo il ko e la pessima prova fornita con la Fermana, un Piacenza, solido e determinato, strappa un punto pesante sul campo di un Cesena che conferma le ottime impressioni palesate nel match con la Triestina. Al gol nel primo tempo griffato da Paponi, è stato Zecca a replicare nella ripresa per il definitivo 1-1 che, in fin dei conti, accontenta tutti e che può considerarsi equo.

Mister Franzini, come da previsione, attua un corposo turnover e alcune esclusioni sono eccellenti. Modulo 3-5-2 ma non c’è Giandonato a dettare i tempi in mezzo al campo, bensì Marotta. Fuori anche Corradi (guai ad un gluteo), al suo posto c’è Cattaneo, mentre in avanti spazio al tandem Sylla-Paponi con Cacia che si accomoda inizialmente al fianco del tecnico piacentino.

L’avvio di gara è tutto di marca romagnola. E’ soprattutto Zecca a confermare di vivere un gran momento di forma: nel giro di dieci minuti, l’ex della gara arriva al tiro due volte. Nella prima circostanza è Del Favero a sventare una chance piuttosto ghiotta per i bianconeri, mentre nella seconda ci pensa l’attaccante di Niviano a sparare in curva dal limite. Due occasioni intervallate dal diagonale di Capellini sul quale ancora Del Favero è reattivo. Il Piacenza però non sbanda più e, passata la tempesta iniziale, cresce e riporta i romagnoli nella loro metà campo. Non succede granchè, ma la squadra di Franzini si disimpegna con personalità e cerca, senza riuscirci, spazio per colpire. Ma al 32′, la svolta: splendida fuga di Imperiale e cross con il contagiri a centro area dell’ex Siena sul quale si avventa Paponi che, di testa, scaraventa alle spalle di Agliardi. Manuzzi zittito e Piace che può ora disimpegnarsi sul terreno prediletto: attesa e contropiede. Il Cesena accusa il colpo e nel finale di frazione si sfiora lo 0-2: è il 41′ quando il solito Paponi, dopo la rovesciata poco efficace di Sylla, spara di sinistro da ottima posizione ma il pallone si perde sul fondo.

Ripresa e Modesto cambia: dentro Ciofi e Franco, fuori De Feudis e Ricci. Nessuna sostituzione per Franzini, comprensibilmente soddisfatto dei suoi dopo la prova fornita nei primi 45 minuti. Ripresa che si apre su ritmi altissimi e Piacenza che comunque sembra in grado di tenere testa alla ovvia volontà di riemergere dei romagnoli. Cattaneo ci prova da posizione impossibile in avvio ma il suo sinistro al volo trova l’esterno della rete al 7′, ma al 12′ arriva la doccia gelata: combinazione tra Sarao e Zecca con l’ex biancorosso che elude la tattica del fuorigioco e fredda Del Favero in uscita con un gran destro sotto la traversa. Cesena che acquisisce fiducia e prova a schiacciare il Piace nella sua metà campo, ma rimarrà soltanto una intenzione perchè la squadra di Franzini dimostra di non accusare eccessivamente il colpo subito. A metà ripresa, dentro Cacia, fuori Paponi: un avvicendamento tra ex del Cesena. Bianconeri vicini al gol del vantaggio alla mezz’ora: alto il colpo di testa di Sarao da azione d’angolo, con il centravanti a due passi da Del Favero. Rimarrà il solo brivido perchè nemmeno l’ingresso di Sestu al posto di Sylla sortirà effetti ulteriori sulla gara.

Prossimo impegno, già mercoledì sera al Garilli quando al cospetto di Pergreffi e soci ci sarà il Ravenna di Nocciolini, reduce dal successo nel derby con l’Imolese. Qui tutti i risultati e la classifica.

CESENA-PIACENZA 0-1
MARCATORI Paponi al 32′ p.t.; Zecca al 12′ s.t.
CESENZA (3-4-3) Agliardi; Ricci (dal 1′ s.t. Ciofi), Brignani, Sabato; Capellini (dal 6′ s.t. Franchini), De Feudis (dal 1′ s.t. Franco), Rosaia, Giraudo; Borello (dal 20′ s.t. Cortesi), Sarao (dal 36′ s.t. Butic), Zecca. (Marson, Valeri, Maddaloni, Russini, Pantaleoni, Zerbin, Brunetti). All. Modesto
PIACENZA (3-5-2) Del Faverro; Della Latta, Milesi, Pergreffi; Zappella, Nicco, Marotta, Cattaneo (dal 30′ s.t. Bolis), Imperiale; Paponi (dal 22′ s.t. Cacia), Sylla (dal 30′ s.t. Sestu). (Bertozzi, Ansaldi, Nannini, Borri, El Kaouakibi, Corradi, Giandoanto, Forte, Scotti). All. Franzini.
ARBITRO Paterna di Teramo
NOTE Ammoniti De Feudis, Sylla, Ciofi, Franchini, Brignani. Angoli 7-1.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE