Tensione prima del match

Biancorossi senza Cacia, ma ancora vittoriosi: Paponi-Nicco, Carpi ko

28 settembre 2019

Nella serata in cui il Piacenza ha vissuto la prima giornata priva di bomber Cacia, non convocato per motivi disciplinari, i biancorossi si sono sbarazzati del Carpi con una prova maiuscola. 2-1 il risultato maturato nel primo tempo grazie alle reti di Paponi e Nicco, vantaggio dimezzato dagli ospiti in pieno recupero da Boccaccini che ha reso così più vibrante una ripresa vibrante. Pre-gara contraddistinta da momenti di fortissima tensione tra il presidente Stefano Gatti e i tifosi che hanno contestato duramente la decisione assunta dalla società nei confronti del bomber calabrese.

Franzini ha optato per il tandem Sestu-Paponi con Cattaneo dirottato sulla linea dei centrocampisti: modulo confermatissimo, 3-5-2 che evidentemente rappresenta lo schieramento ideale di un Piace che pare aver finalmente trovato la quadra definitiva.

Prima parte della prima frazione molto equilibrata con entrambe le squadre che dimostrano però di possedere qualità e soprattutto intenzioni bellicose. Dopo le fiammate di Vano (buona parata di Del Favero), il Piacenza si affida alle scorribande di un Sestu eccezionale. Una di queste, al 32′, frutta il vantaggio: fuga a destra dell’ex Siena che sforna un cross da manuale del calcio per Paponi che, di testa, firma l’1-0 e il sesto centro personale. Il gol mette le ali ai ragazzi di Franz che giocano in scioltezza e, al 43′, raddoppiano: traversone questa volta da sinistra di Imperiale per l’inserimento perfetto di Nicco che, di controbalzo, fa 2-0. Sembra il preludio ad una ripresa in totale relax, ma in pieno recupero, su un calcio di punizione da posizione centrale, Boccaccini trova, di testa, il sette alla sinistra di un incolpevole Del Favero.

Nessuna sostituzione ad inizio ripresa e Paponi, dopo soli 4 minuti tenta il bis di testa senza fortuna. Il Carpi, con il trascorrere dei minuti, prende campo e alza il baricentro: nessuna occasione creata però dalle parti di Del Favero, eccezion fatta per un paio di mischie da brividi. Fino al 90′ la retroguardia guidata da Milesi sarà encomiabile.

Prossimo impegno, domenica prossima sul campo della Sambenedettese quando, si spera, il caso-Cacia sarà finalmente rientrato per un Piacenza alla seconda vittoria consecutiva.

PIACENZA-CARPI 2-1
MARCATORI Paponi al 32′, Nicco al 44′ e Boccaccini al 47′ p.t.;
PIACENZA (3-5-2) Del Favero 6,5; Della Latta 6, Milesi 6,5, Pergreffi 6,5; Zappella 6,5, Nicco 7 (dal 31′ s.t. Corradi), Marotta 6,5, Cattaneo 6 (dal 31′ s.t. Bolis), Imperiale 6,5; Paponi (dal 12′ s.t. Sylla), Sestu 7 (dal 36′ s.t. Giandonato). (Bertozzi, Ansaldi, Nannini, El Kaouakibi, Borri, Giandonato, Forte). All. Franzini 7.
CARPI (4-3-1-2) Nobile 6; Pellegrini 5,5 (dal 44′ s.t. Rossoni), Boccaccini 6, Ligi 5,5, Lomolino (dal 37′ s.t. Maurizi); Simonetti (dal 9′ s.t. Saber), Carta, Pezzi (dal 9′ s.t. Fofana); Saric; Biasci, Vano. (Rossini, Varoli, Carletti, Van der Heijden, Grieco, Clemente, Mastaij, Tommassone). All. Riolfo
ARBITRO Santoro di Messina 7
NOTE Ammoniti Simonetti, Ligi, Nicco, Vano, Imperiale, Carta. Angoli 1-1.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE