Samb-Piacenza 4-2

Cernigoi ne fa quattro, Paponi “soltanto” due: al Riviera delle Palme fa festa la Samb

6 ottobre 2019

Si ferma al Riviera delle Palme la mini serie positiva del Piacenza che cade al cospetto della Sambenedettese nonostante l’iniziale vantaggio griffato da un Paponi sempre più decisivo. Cernigoi con un poker e il nuovo centro dell’ex Juve Stabia hanno caratterizzato un 4-2 che lascia tanto rammarico in casa Piace per le tante occasioni fallite nel corso della ripresa e che avrebbero potuto significare almeno un pareggio di fronte ad un avversario che si è affidato alle fiammate di Di Massimo e alla vena realizzativa di Cernigoi.

Mister Franzini sceglie di andare sul sicuro e puntare sull’undici che ha piegato il Carpi con una sola eccezione: c’è Corradi al posto di Cattaneo nel ruolo di trequartista, mentre davanti confermata la coppia Paponi-Sestu. Dall’altra parte, il tridente Volpicelli-Cernigoi-Di Massio è dato in grande forma.

Parte benissimo il Piace con alcune azioni palla a terra che non creano pericoli dalle parti di Santurro, ma lasciano intendere che la squadra vive un ottimo momento e che al Riviera delle Palme a rischiare è la squadra di Montero. E infatti, a metà frazione, dopo una noiosa fase di equilibrio, ecco il gol: l’incursione mancina di Imperiale è stoppata da Rapisarda ma il tocco maldestro del difensore di casa innesca Paponi che, dal cuore dell’area, con il destro fredda Santurro. E’ il settimo centro stagionale per l’ex Juve Stabia, sempre più capocannoniere del torneo. Fatica a reagire la squadra marchigiana che soltanto in chiusura di frazione alza i ritmi e soprattutto il baricentro. Il solo, vero, intervento di Del Favero si materializza al 39′ sulla fuciliata di sinitro esplosa da Volpicelli: il portiere biancorosso risponde da campione. Al 43′ però, la Samb riesce a rimettere in parità la contesa: corner di Volpicelli e testa di Cernigoi appostato sul primo palo: ennesima rete incassata da palla inattiva da Pergreffi e soci.

Nessun cambio operato dai due tecnici alla ripresa del gioco ma subito pericolosa la Samb ad inizio secondo tempo con la fucilata dell’ex Pro Piacenza, Volpicelli: di piede, Del Favero respinge. Campanello d’allarme che fa da preludio al gol del sorpasso rossoblu. Al 7′ infatti, la Samb mette a segno un gol fotocopia: angolo di Volpicelli e testa di Cernigoi che fa secco Del Favero. La reazione del Piace è tutta nel sinistro in diagonale che Imperiale esplode al 12′, spedendo il pallone ad un palmo dal palo. Cinque minuti più tardi, Franzini cambia: dentro Cacia, Cattaneo e Bolis, fuori Nicco, Corradi e Zappella. Non varia lo schieramento tattico, con Sestu che arretra sulla linea dei centrocampisti. Il risultato non è quello sperato: sull’incursione a sinistra di un immarcabile Gemignani, il cross è per Cernigoi che fa tripletta toccando un pallone che prima di terminare in rete è deviato da due difensori piacentini. Potrebbe essere il gol che manda al tappeto la squadra di Franzini che però, al 24′, trova il pareggio. Punizione da trequarti di Cattaneo deviata da Cacia e Paponi, ancora lui, devia da due passi per il 2-3. Il pari sembra cosa fatta un minuto dopo, ma la fuga di Cacia in campo aperto è chiusa nella maniera peggiore: destro sull’estremo difensore in uscita e occasione colossale sciupata dal centravanti calabrese. E’ però più convinto l’incedere della squadra di Franzini e al 30′, è doppia la chance per il pareggio: prima il tiro cross di Sestu che viene messo in angolo da un difensore, dal corner Cernigoi salva appostato sulla linea di porta dopo l’inzuccata di Pergreffi. Al 35′ invece, è Paponi a far disperare i cinquanta tifosi giunti a San Benedetto: sul cross da destra di Bolis, l’attaccante liscia di testa il pallone che poteva valere il 3-3. Le occasioni fallite però non finiscono mai e, a cinque dal termine, questa volta è Forte a fallire da due passi spedendo alto un agevole colpo di testa dopo il traversone di un Cattaneo entrato con costrutto in partita. In pieno recupero, ecco naufragare i sogni di pareggio: fuga in contropiede di Cernigoi ed esterno destro che griffa il suo poker personale e di squadra che significa titoli di coda.

Prossimo impegno, domenica prossima allo stadio Garilli quando l’avversario sarà una big del girone, ovvero il Vicenza di bomber Guerra.

QUI TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA
SAMBENEDETTESE-PIACENZA 4-2
MARCATORI Paponi al 26′ e Cernigoi al 43′ p.t.; Cernigoi al 7′, al 23′ e al 45′, Paponi al 24′ s.t.
SAMBENEDETTESE (4-3-3) Santurro; Rapisarda, Miceli, Di Pasquale, Gemignani; Rocchi (dal 43′ s.t. Bove), Angiulli, Frediani (dal 43′ s.t. Biondi); Volpicelli (dal 27′ s.t. Gelonese), Cernigoi, Di Massimo (dal 38′ s.t. Trillò). (Raccichini, Fusco, Zaffagnini, Piredda, Brunetti, Garofalo, Panaioli). All. Montero
PIACENZA (3-5-2) Del Favero; Della Latta, Milesi, Pergreffi; Zappella (dal 17′ s.t. Cattaneo), Nicco (dal 17′ s.t. Cacia), Marotta (dal 35′ s.t. Giandonato), Corradi (dal 17′ s.t. Bolis), Imperiale (dal 35′ s.t. Forte); Sestu, Paponi. (Bertozzi, Riccardi, Borri, El Kaouakibi, Nannini, Sylla). All. Franzini
ARBITRO Perenzoni di Rovereto

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE