Vittoria di misura

Paponi è il vero tesoro del Piace, Gubbio al tappeto. Due traverse dei biancorossi. FOTO

10 novembre 2019


Si è temuto fortemente che potesse riproporsi una nuova giornata all’insegna delle polemiche e dei rimpianti. E invece ci ha pensato il solito Paponi, divenuto ormai l’uomo della provvidenza, a risolvere a sei minuti dal termine la questione-Gubbio con i biancorossi che hanno sfruttato così alla grande la superiorità numerica scaturita poco prima dopo l’espulsione di Munoz. Tre punti vitali per rimanere a ridosso delle zone che contano di graduatoria e, soprattutto per vivere una settimana di lavoro all’insegna della serenità. Anche due traverse e alcuni interventi prodigiosi di Ravaglia a suggellare una domenica caratterizzata anche da una ventina di minuti di empasse in cui gli umbri hanno premuto, chiamando in causa Del Favero in un paio di circostanze.

Mister Franzini è costretto a rinunciare ad Alessio Sestu, out per infortunio e così spazio nuovamente alla coppia Cacia-Paponi. Dietro, Borri si accomoda in panchina per far spazio a Della Latta, mentre a metà campo sono Nicco e Corradi ad affiancare Marotta come sempre in cabina di regia.

Un Piace che parte fortissimo e che sfiora il gol già al 3′ con la parabola magica che Corradi imprime al pallone direttamente da calcio d’angolo: Ravaglia dà avvio alla sua domenica da protagonista assoluto. Nemmeno tre minuti dopo, altro prodigio del portiere sull’inzuccata di Paponi dopo il cross al bacio di Zappella: balzo felino e pallone in calcio d’angolo. Spinge a più non posso il Piace, ma la jella è in agguato: assist di Pergreffi per Corradi il cui destro secco spedisce il pallone contro la traversa. Gara che a questo punto pare pura formalità per il Piace, anche perchè Imperiale va ad un passo dalla rete al quarto d’ora, ma questa volta è un difensore ospite ad opporsi sulla linea di porta. Il Piacenza però, forse complice un calo di tensione, alza il piede dall’acceleratore e così il Gubbio, nella parte centrale della frazione riesce ad alzare il baricentro e a tentare alcune sortite offensive, senza peraltro chiamare in causa Del Favero. Si arriva così al 39′ e Nicco, prova tutt’altro che convincente la sua, scaglia dai trenta metri un terrificante sinistro sul quale Ravaglia guadagna applausi a scena aperta mettendo in angolo.

Ripresa e il Gubbio torna a farsi minaccioso: nel giro di due minuti, prima Gomez e poi Munoz, tra l’11’ e il 13′, si presentano dalle parti di Del Favero che respinge con prontezza due staffilate che fanno temere il peggio. Al 22′ spunta anche Cacia che ha sul destro il pallone del vantaggio: diagonale di destro con Ravaglia in uscita bassa e capace di respingere la conclusione del calabrese, ancora una volta poco convincente. Il Piacenza cresce con il trascorrere dei minuti ma Ravaglia è un autentico muro: destro da distanza siderale di Corradi, altro miracolo dell’estremo difensore. Al 33′ la formazione di Torrente rimane in dieci: doppio giallo per Munoz e Piacenza che ora sa di non potersi più esimere dalla caccia ai tre punti. Al 39′ il gol-partita: cross di Corradi, il migliore in campo, e inzuccata vincente di Paponi a centro area che firma il gol da tre punti, il nono della stagione dell’attaccante ex Juve Stabia. C’è solo il tempo per una nuova traversa di Zappella con una fucilata da fuori, dopodichè è finalmente festa anche per il Piacenza. Da segnalare l’assenza in tribuna dei presidenti Marco e Stefano Gatti.

Prossimo impegno, domenica prossima sul campo del Fano.

PIACENZA-GUBBIO 1-0
MARCATORE Paponi al 39′ s.t.
PIACENZA (3-5-2) Del Favero; Della Latta, Milesi, Pergreffi; Zappella, Nicco (dal 19′ s.t. Cattaneo), Marotta, Corradi, Imperiale (dal 29′ s.t. Nannini); Cacia (dal 42′ s.t. Sylla), Paponi. (Bertozzi, Ansaldi, El Kaouakibi, Giandonato, Bolis, Forte, Borri). All. Franzini
GUBBIO (3-5-2) Ravaglia; Cinaglia, Konaté, Bacchetti; Zanoni, Lakti (dal 42′ s.t. Benedetti), Malaccari, Sbaffo (dal 37′ s.t. Filippini), Munoz; Cesaretti (dal 24′ s.t. Tavernelli), Gomez (dal 37′ s.t. Sorrentino). (Zanellati, Maini, Conti, Sorrentino, Ricci, Filippini, Coda). All. Torrente
ARBITRO Moriconi di Roma 2.
NOTE Spettatori 2.733 di cui 2315 abbonati. Ammoniti Pergreffi, Nicco, Munoz. Espulso Munoz al 33′ s.t.per somma di ammonizioni. Angoli 14-1.

QUI I RISULTATI E LA CLASSIFICA DEL GIRONE B DI SERIE C

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE