Reggiana-Piacenza 2-2

Paponi e Della Latta rimediano a un pessimo primo tempo

1 dicembre 2019


Il Piacenza strappa un punto al Mapei Stadium nel derby con la Reggiana, atteso oltre vent’anni e che si è chiuso con un emozionante 2-2 che, stando a come si erano messe le cose, va più che bene ai biancorossi, capaci di rimontare due reti alla formazione di Alvini. Un avvio disastroso ha consentito ai padroni di casa di piazzare un micidiale uno-due firmato Varone e Radrezza, ma nel secondo tempo la squadra di Franzini ha meritato il pari: prima Paponi e nel finale Della Latta hanno rimesso le cose a posto in una sfida disputata su ritmi super.

Le scelte iniziali di Franzini riservano una sola sorpresa: fuori Imperiale, probabilmente non al meglio, c’è Sestu a sinistra a svolgere compiti di uomo a tutta fascia sulla corsia mancina. Davanti, tandem Cacia-Paponi.

Come detto però, i circa seicento piacentini presenti a Reggio devono ingoiare in via immediata un boccone amarissimo: da un cross da destra, al 2′, il pallone viene rifinito di testa da Zanini che trova lo sparo mancino di Varone che, dal cuore dell’area, spedisce alle spalle di Del Favero con il pallone che subisce un paio di deviazioni. Una rete parsa in nettissimo fuorigioco. Reggiana che avrebbe l’opportunità di raddoppiare poco dopo, ma Kargbo fallisce clamorosamente nel duello ravvicinato con Del Favero. Il portiere biancorosso è però disastroso al 15′: rinvio corto e Radrezza, da trequarti, trova il pallonetto vincente a porta sguarnita. Un gol che sembra porre fine alla questione già dopo un quarto d’ora. Piace che fatica a reagire e che soltanto nel finale trova la forza per cercare di offendere: nel finale di frazione, ci si mette anche la jella con il colpo di testa di Paponi che trova un incredibile incrocio dei pali. Poco prima, Franz ha apportato la prima variazione: dentro Imperiale, fuori Bolis.

Si torna in campo nella ripresa e il Piacenza alza i ritmi, cercando di riaprire la sfida. Ci riesce già al 12′: Cacia, tra i peggiori, e Corradi azionano il solito Paponi che, con il mancino in diagonale, trova il palo più lontano griffando così l’undicesimo centro stagionale. Una rete che ridà speranze al Piacenza, ora più offensivo con Della Latta riportato sulla linea mediana. La Reggiana soffre e al 23′ Corradi va a un passo dal pari con il sinistro di Corradi, appena alto. Entra Sylla al posto di Cacia e il gigante senegalese potrebbe colpire subito dopo l’ingresso in campo ma sul colpo di testa di Della Latta arriva con una frazione di secondo di ritardo. L’ex Cattaneo tenta lo sparo mancino in diagonale, ma Narduzzo è reattivo. E così, è necessario attendere l’87’ per assistere all’esplosione della curva ospite: destro di giustezza dal limite dell’area di Della Latta e 2-2 servito. Lo stesso Cattaneo, in pieno recupero, spreca malamente con un debole tiro a giro il colpo di quello che sarebbe stato un incredibile sorpasso.

Un punto soltanto per il Piacenza che si mantiene al settimo posto in classifica, domenica prossima nuovo impegno allo stadio Garillli: ospite il Rimini per l’ultimo turno del girone di andata.

REGGIO AUDACE-PIACENZA 2-2
MARCATORI Varone al 2′ e Radrezza al 15′ p.t; Paponi al 12′ e Della Latta al 42 s.t.
REGGIO AUDACE (3-4-1-2) Narduzzo; Espeche, Rozzio, Martinelli (dal 27′ s.t. Spanò); Zanini (dal 27′ s.t. Libutti), Radrezza (dal 33′ s.t. Staiti), Rossi, Varone (dal 40′ s.t. Haruna), Kirwan (dal 40′ s.t. Favale); Marchi, Kargbo. (Voltolini, Santovito, Brodic, Muro). All. Alvini.
PIACENZA (3-5-2) Del Favero; Della Latta, Milesi, Pergreffi; Zappella, Bolis (dal 38′ p.t. Imperiale), Marotta, Corradi, Setu (dal 30′ s.t. Cattaneo); Paponi, Cacia (dal 30′ s.t. Sylla). (Bertozzi, Ansaldi, El Kaouakibi, Borri, Nannini, Giandonato, Nicco, Forte). All. Franzini.
ARBITRO Marini di Trieste

QUI TUTTI I RISULTATI E LA NUOVA CLASSIFICA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE