Il Fiorenzuola dice addio a Di Battista: “Stima e amicizia rimarranno immutate”

04 Giugno 2020

Ora c’è anche l’ufficialità: Simone Di Battista e il Fiorenzuola si dicono addio dopo tre stagioni. Lo ha annunciato la stessa società rossonerache oggi renderà noto anche il nome del successore, ovvero Maro Bernardi ormai ex ds della Correggese.

Si chiude un capitolo importante per il club valdardese che, proprio con l’approdo di Di Battista alla corte del presidente Pinalli, ha fatto registrare un importantissimo salto di qualità sia sul piano dei risultati che della programmazione in ambito giovanile. Un divorzio senza strascichi o polemiche ma che si concretizza alla luce delle comprensibili ambizioni personali del giovane dirigente in procinto di sottoscrivere l’accordo che lo legherà per due stagioni al Piacenza Calcio.

Il Fiorenzuola ha salutato Di Battista con un comunicato stampa pubblicato sul proprio sito internet:

“U.S. Fiorenzuola 1922 comunica ufficialmente l’interruzione del rapporto che legava la società al proprio Direttore Sportivo e Direttore del Settore Giovanile Simone Di Battista, il cui contratto triennale sarebbe scaduto il 30 giugno 2020.

Arrivato in Val d’Arda all’inizio della stagione 2017/2018, Di Battista ha collezionato in 3 stagioni di U.S. Fiorenzuola 2 partecipazioni ai playoff di Serie D e un secondo posto in Serie D Girone D in questa stagione. In più, è stato uno dei principali artefici della ”linea verde” costruita in questi anni in casa U.S. Fiorenzuola.

Il bilancio in Serie D di Simone Di Battista come Direttore Sportivo di U.S. Fiorenzuola a livello puramente numerico in queste 3 stagioni è stato di 45 vittorie, 29 pareggi e 22 sconfitte con una media di 1,71 punti/partita.

Al di là dell’aspetto prettamente statistico, tutta la Società U.S. Fiorenzuola tiene particolarmente a ringraziare Simone Di Battista per il lavoro svolto per la maglia rossonera, riuscendo ad instaurare rapporti non solo sportivo/lavorativi ma anche umani con tutti gli staff avuti in questi tre anni.

A lui i migliori auguri di tutta la Società per le sue future esperienze nel calcio professionistico, con la consapevolezza che i rapporti di stima ed amicizia rimarranno immutati”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà