Zauri possibile allenatore

Piace, oggi il “no” ai play off. Il primo rinforzo sarà Bruzzone

10 giugno 2020

In attesa di conoscere i destini del Piacenza in ambito play off (oggi sarà ufficiale la scelta di non partecipare al match contro la Triestina) e soprattutto aspettando schiarite sul fronte allenatore, iniziano a circolare i primi nomi relativi ai futuri affari del club biancorosso.

Il responsabile dell’area tecnica Simone Di Battista sta lavorando, come noto, su una rosa ridotta ai minimi termini e dunque sarà necessario un fortissimo ricorso al mercato che sarà innanzitutto rivolto ad acquisti di giocatori giovani oppure di esperienza ma con passato in prevalenza di Serie D.

Proprio in quest’ultima ottica sono due i nomi “caldi”. In primis Matteo Bruzzone, difensore centrale nelle ultime due stagioni in forza proprio al Fiorenzuola e che quindi Di Battista conosce come le proprie tasche. Ventisei anni, in passato ha indossato la casacca di Varese e Borgosesia, l’accordo con il giocatore sembra praticamente fatto e dovrebbe essere lui il primo tassello del nuovo gruppo.

Si tratta anche per un centrocampista, Giuseppe D’Iglio, 28 anni, nell’ultimo campionato in forza al Mantova, neo promosso in Serie C. In questo caso si tratta di pure indiscrezioni e la trattativa ancora in fase iniziale.

Sarà però il nome del nuovo mister chiamato a sostituire Arnaldo Franzini a tener banco nelle prossime ore. Se il nome di Luciano Zauri rimane in pole position, non si escludono affatto inserimenti a sorpresa per la corsa alla panchina del nuovo Piacenza Calcio.

data-lightbox="liberta " href="https://www.liberta.it/wp-content/uploads/2020/06/bruzzone.jpg"

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE