Basket

Presentata la nuova Bakery: “Sogniamo in grande, vogliamo l’A2”

22 settembre 2020

Il 2020 è stato particolare, in negativo, anche per le società sportive che si sono viste bloccare i campionati sul più bello e interrompere l’attività e il rapporto diretto con i tifosi a causa dell’emergenza sanitaria. Per il Bakery Basket lo è anche in senso positivo, perché finalmente si ricomincia con il basket visto che tra meno di un mese inizierà la Supercoppa e tra meno di due il campionato di Serie B, ma soprattutto perché si avvia a festeggiare il suo decimo anno di vita. “2011-2021”: è appunto questo il leit motiv che accompagnerà la società del presidente Marco Beccari in questa stagione. Lo ha fatto anche ieri pomeriggio, quando il Palabakery ha aperto i suoi battenti per presentare la squadra 2020-2021. Spalti riempiti per modo di dire ovviamente, le misure anti-Covid vanno rispettate ed ecco che l’impianto si è colorato di biancorosso con 200 spettatori. L’impatto visivo non ne ha comunque risentito: bandiere, sciarpe, cori, applausi e coriandoli hanno creato una magica atmosfera, sapientemente messa in scena dagli inossidabili membri dello Spazio Biancorosso. Sono chiaramente tutti curiosi di conoscere la squadra, rivedere coloro che sono rimasti e salutare i nuovi acquisti. Prima però un video realizzato dallo staff della comunicazione della società, un viaggio affascinante che ha ripercorso questi primi dieci anni di vita.

Poi è praticamente un “one man show”, il microfono lo prende il presidente Beccari e non lo lascerà più fino alla conclusione. Per lui questa ripartenza è un vero sollievo: “Video fantastico che ci fa rivivere quanto fatto in questi anni. Per fortuna si riparte, abbiamo passato ben sette mesi senza giocare una partita visto che l’ultima è stata a febbraio, un lasso di tempo veramente eterno. Si ricomincia, e lo si fa con tanto entusiasmo, con l’energia che ci trasmettono questi ragazzi che lavorano dietro le quinte”. E quindi il primo ringraziamento va allo staff della comunicazione, in seguito ai tifosi “che ci seguono sempre e ovunque”, per poi passare agli allenatori delle giovanili, un vanto per il Bakery perché in questa stagione si presenterà al via con una squadra in ogni categoria. Impianto e capienza Il presidente parla anche della questione palazzetti: “Stiamo lavorando per avere almeno una capienza al 25 % del totale, per noi vorrebbe dire 500 persone al nostro fianco e sarebbe davvero importante”. La prima squadra però dove vuole arrivare? Le ambizioni sono veramente al top: “La scorsa stagione ci siamo dovuti fermare quando ci stavamo divertendo, quest’anno penso che potremo fare di più. Per prima cosa siamo riusciti a tenere un blocco di giocatori già presenti, cinque in tutto, ai quali abbiamo aggiunto altri quattro ragazzi veramente forti, posso assicurare che ci sono i presupposti giusti per poter vincere il campionato. Dieci anni nel basket sono davvero impegnativi, non solo in termini economici, ma anche emotivi, ho deciso di continuare per fare ancora di più rispetto al passato”. Punto fermo Il punto fermo è però lui, coach Federico Campanella, accolto da un’ovazione. “Quando ho visto il video mi sono emozionato – ha detto l’allenatore al pubblico – sono felice di essere rimasto e vi posso garantire che faremo di tutto per farvi divertire ancora di più”. Finale con la passerella della prima squadra, dal blocco ormai consolidato formato da capitan Birindelli, Udom, De Zardo, Pedroni e Perin, insieme ai nuovi volti di Czumbel, Vico, Planezio e Sacchettini. Serata conviviale poi con cena all’aperto fuori dal Palabakery, aspettando tutti insieme l’inizio di una nuova stagione che ha tutti i presupposti per essere da sogno.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE