Bakery, il coach suona la carica: “Nel derby voglio una prestazione di alto livello”

04 Marzo 2021

Famiglia, squadra, vittorie: sono queste le tre parole che caratterizzano la prima parte di stagione della Bakery Piacenza. Con il successo sul campo di Olginate, i biancorossi si sono guadagnati il pass per la Coppa Italia nonché il primato del girone B2 di Serie B.

Risultato conseguito grazie a mesi di duro lavoro e ad una crescita esponenziale di ogni membro del team che si appresta a giocare l’ultima partita del girone contro Fiorenzuola.

In seguito, la squadra del presidente Beccari dovrà vedersela contro le otto squadre che hanno composto il girone B1. Verranno mantenuti i punti realizzati nel girone di qualificazione e ogni squadra si incrocerà con ognuna delle squadre dell’altro sotto girone, una sola volta, per un totale di 8 partite (4 in casa e altrettante fuori)

Le squadre classificate dal primo all’ottavo posto di ogni girone al termine della stagione regolare accedono ai playoff.

Ad introdurci al derby contro i gialloblu, in programma sabato sera al PalaBakery, è stato il coach Federico Campanella.

“Mi aspetto un’altra partita intensa con due punti in palio molto pesanti: per noi importanti in vista della seconda fase ed essenziali per gli avversari che cercheranno di uscire dalla zona bassa della classifica. Dovremo essere bravi ad imporre il nostro ritmo, soprattutto contro Fiorenzuola che possiede il miglior attacco del girone. Mi aspetto un approccio di alto livello e una difesa molto attenta, in modo da non sottovalutare l’avversario”.

Ora, come hai detto più volte, si apre una fase dove le partite saranno tutte delle finali. Come sarà organizzata questa difficile parte di campionato? Quali squadre prevedi possano metterci più in difficoltà?

“D’ora in poi non potremo più sbagliare: saranno partite secche senza girone di ritorno. Con la concomitanza della Coppa Italia dovremo essere bravi a non sprecare energie e giocarci ogni partita come una vera e propria finale, partita dopo partita, rimanendo sempre con il nostro obiettivo ben focalizzato. Mi aspetto tutte partite equilibrate, dove dovremo avere spirito di sacrificio. Le squadre più accreditate saranno senza dubbio: Agrigento, una spanna sopra a tutti, lo dimostrano i risultati fino ad ora ottenuti, poi Bernareggio e Crema. Non bisognerà però sottovalutare nessuno, vista l’importanza di ogni singola partita.”

© Copyright 2021 Editoriale Libertà