Fiorenzuola, resa dei conti con l’Aglianese: sfida che può valere una stagione

09 Aprile 2021


Dopo la pausa per le festività pasquali, il Fiorenzuola di Mister Luca Tabbiani rientra in campo anticipando a sabato 10 aprile 2021 la gara valevole per la 25esima giornata del campionato di serie D (Girone D).

Lo fa sfidando in un vero e proprio big match del girone l’Aglianese, formazione che si ritrova al secondo posto in classifica a quota 49 punti dopo aver comandato dall’inizio della stagione fino all’ultima gara, la graduatoria.

Sono stati proprio Guglieri e compagni a scalzare la squadra toscana dal trono, issandosi a quota 52 punti in classifica dopo il 4-0 rifilato al Corticella con la doppietta di Arrondini , tra i rossoneri più in forma del momento.

I valdardesi arrivano alla sfida allo Stadio Bellucci di Agliana forti di 8 risultati utili consecutivi (6 vittorie e 2 pareggi), contando sulla media reti realizzate più alta di tutti i gironi di serie D con ben 55 centri in 24 giornate.

I toscani hanno sfruttato il periodo di sosta pasquale per riassettarsi dopo il cambio di panchina operato a fine marzo, quando l’ormai ex allenatore Colombini è stato esonerato e sostituito dal suo vice Capecchi.

Gli ultimi 5 risultati dei neroverdi toscani hanno visto 1 vittoria, 3 pareggi e 1 sconfitta, ma non devono trarre in inganno; l’Aglianese infatti nelle prime 18 giornate di campionato aveva totalizzato ben 13 vittorie, con 4 pareggi ed 1 sola sconfitta in quel di Fiorenzuola all’andata, ed è una delle squadre costruite per provare l’approdo in serie C.

Kouko, Brega e Giordani sono solo 3 delle bocche da fuoco offensive a disposizione dei toscani, con 25 reti combinate in 3. A centrocampo la squadra di Capecchi vede giocatori del calibro di Bellazzini, Remedi e Di Vito tra gli altri, con la linea difensiva guidata da Andrea Coda, 35enne visto in Serie A dal 2005 al 2017 con le maglie di Empoli, Udinese, Parma, Livorno, Sampdoria e Pescara.

Il Fiorenzuola recupera gran parte degli infortunati che hanno occupato l’infermeria nelle ultime settimane, con il rientro di Colantonio in mediana che può fornire una soluzione ulteriore a Tabbiani.

Il tecnico ligure ha inquadrato così il match: “Siamo contenti di aver fatto una Pasqua in testa alla classifica, ma dobbiamo prendere questo come un punto di partenza e non un punto di arrivo, mantenendo un equilibrio lineare e senza farci prendere da facili entusiasmi. A Fiorenzuola ho trovato personalmente tutto ciò che serve per lavorare bene, a partire da una società con persone con valori veri. L’ambiente che si crea ci da diversi punti in classifica, e siamo consapevoli di poter lavorare al meglio. Ci aspetta sabato la prima di 3 partite davvero importanti e complesse, affrontando l’Aglianese che ha dei valori: ci riempie di orgoglio esserci costruiti la possibilità di giocare partite come questa, e vogliamo farlo al pieno delle nostre possibilità”.

L’arbitro designato per la partita, Duzel dalla sezione di Castelfranco Veneto, fischierà il calcio d’inizio alle ore 15.00 di sabato 10 aprile 2021. Fiorenzuola, inizia il rush finale: 10 partite ancora per sperare in uno storico ritorno tra i professionisti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà