Il Piace domina ma frena troppo presto, la Pergolettese pareggia con due rigori

03 Ottobre 2021

Fotoservizio Claudio Cavalli

Esce Cesarini e si spegne la luce. Potrebbe riassumersi anche così il pareggio per 2-2 del Piacenza sul campo della Pergolettese.
Per un’ora i biancorossi hanno dominato, concedendo poco e creando alcune nitide occasioni, sempre ispirate dal “mago” Cesarini. Più che legittimo il 2-0 con cui si è chiuso il primo tempo grazie ai gol di Corbari e Dubickas.
Nella ripresa la Pergolettese ha assunto un assetto super offensivo, a cui Scazzola si è adeguato, arretrando il baricentro del Piace, che ha sofferto soprattutto sulle fasce. I locali hanno prima accorciato le distanze e poi pareggiato su rigore, con i biancorossi che non sono mai riusciti a sfruttare in contropiede gli spazi che lasciava la retroguardia lombarda.
Due punti buttati, che avrebbero proiettato il Piacenza nelle zone alte della classifica. Domenica prossima i biancorossi non giocheranno (la gara la Juventus Under 23 è stata rinviata causa nazionali), il 17 ottobre arriverà al Garilli la Pro Sesto.

SERIE C – RISULTATI E CLASSIFICHE

IL TABELLINO
PERGOLETTESE (4-3-3): Galeotti; Bariti, Ferrara, Alari (Mercado), Villa; Arini, Varas, Zennaro (Palermo); Vitalucci (Scardina), Moreo (Fonseca), Morello (Guiu Vilanova). All.: Lucchini
PIACENZA (3-5-2): Stucchi; Armini, Codromaz, Marchi; Gonzi, Corbari (Bobb), Suljic, De Grazia (Burgio), Giordano (Nava); Cesarini (Simonetti), Dubickas. All.: Scazzola
ARBITRO: Domenico di Napoli
RETI: 8’pt Corbari, 39’pt Dubickas, 21’st Varas (rig), 43’st Scardina (rig.)

PRIMO TEMPO – Il Piace inizia con personalità e tanto possesso palla la sfida di Crema contro la Pergolettese, sfida valida per la settima giornata di Serie C.
Al 7′ Armini anticipa un avversario, rilancia l’azione per Dubickas, che trova in area Cesarini: la girata è deviata in angolo.
Dallo sviluppo del corner, Corbari raccoglie la respinta del portiere locale e in acrobazia dà il vantaggio ai biancorossi. Pergolettese-Piacenza 0-1.
Al 14′ Galeotti ancora protagonista: in tuffo respinge un destro incrociato di Cesarini. Piacenza padrone del campo, già quattro le conclusioni pericolose.
Al 19′ la replica dei lombardi: sterzata al limite di Vitalucci, il cui sinistro è preda di Stucchi. Due minuti dopo, ancora l’attaccante locale ben imbeccato da Varas in area biancorossa si gira, ma tira a lato.
Al 32′ cross di destro di Giordano, stacca Marchi in proiezione offensiva, palla alta.
Al 39′ meritato raddoppio del Piace: Cesarini riceve palla sulla trequarti avversaria e imbuca per Dubickas, freddo a superare il portiere in uscita. Pergolettese-Piacenza 0-2.
Finisce senza altri sussulti in primo tempo ben controllato dai biancorossi, capaci di segnare due reti e creare diverse altre occasioni.

SECONDO TEMPO
Il secondo tempo inizia con due cambi nella Pergolettese (Scardina e Palermo), che prova a darsi un assetto più offensivo con alcuni cambi. Subito Morello si rende pericoloso, con un diagonale da destra che esce largo.
Al 4′ ancora un delizioso passaggio filtrante di Cesarini per il neo-acquisto De Grazia, il cui sinistro è messo in angolo dal portiere.
La Pergolettese spinge molto, soprattutto con Varas spostato largo a destra, Scazzola prova a rispondere inserendo Burgio per De Grazia, autore di un buon esordio.
Al 14′ fallo al limite di Marchi su Scardina (positivo il suo impatto dalla panchina), Varas tira a giro ma trova solo l’esterno della rete.
Scazzola toglie un ottimo Cesarini (a corto di condizione dopo l’infortunio) inserendo il rientrante Simonetti, spostando più avanti Gonzi.
Al 21′ l’arbitro assegna un rigore per i locali: cross di Morello, fallo di mano di Corbari e penalty, che Varas realizza spiazzando Stucchi. Pergolettese-Piacenza 1-2.
Lo stesso Varas sembra incontenibile, scappa ancora sulla destra e mette in mezzo per Moreo, il cui tiro è ribattuto.
Scazzola cambia ancora i suoi con gli ingressi di Bobb per Corbari e di Nava per Giordano, con Marchi spostato largo a sinistra.
La partita sale di tono agonisticamente, i lombardi reclamano un paio di volte per sospetti falli di mano in area biancorossa.
Al 43′ Stucchi esce su un traversone lungo, ma perde palla dopo essere stato colpito da un avversario, sulla mischia l’arbitro vede un fallo su Scardina o forse un nuovo tocco di mano di Armini. Dopo due minuti di proteste biancorosse, lo stesso attaccante tira e spiazza Stucchi. Pergolettese-Piacenza 2-2.
Al 48′ ultima occasione: sinistro dal limite di Bobb, alto di poco.
Dopo 4 minuti di recupero, arriva il triplice fischio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà