Il Piacenza Rugby lotta ed esce a testa alta: in Serie A sale Milano

23 Maggio 2022

Il big match di giornata tra l’Everest Piacenza e il Cus Milano si conclude con la vittoria e i festeggiamenti dei milanesi per la promozione in serie A (con due giornate d’anticipo), con i biancorossi che escono comunque dal Beltrametti a testa altissima. Per quanto concerne la gara, si mantiene in equilibrio fino alla mezz’ora della ripresa, periodo che vede l’affondo decisivo degli ospiti. Sul fronte biancorosso, grande impegno e massima determinazione, sia a livello di singoli sia di squadra, mentre è mancato completamente il rilancio del gioco attraverso la rimessa laterale, penalizzato ad iniziare dal lancio. Alla fine applausi per tutti, rivolti ad un Cus Milano premiato per la continuità di risultati e di prestazioni, e ad un Piacenza che ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista fino all’ultimo.

EVEREST PIACENZA-CUS MILANO 12-23

EVEREST PIACENZA: Mas, Nosotti (27’st Crotti), Castagnoli, Sanchez, Bertorello, Trabacchi J., Negrello, Bonatti, Fornari, Milani (38’ Bilal) (35’st Franchi), Ben Khaled (30’st Baccalini), Casali A., Rapone, Baccalini, Alberti A. (38’ Alberti M.): All: Grangetto

CUS MILANO: Allodi, Oleari, Bolzoni, Cederna, Milani, Borzone, Augello, Guzzetti, Miele (21’st Borgonovo), Toscano, Quaranta, Pellumbi, Cambareri, Cullhaj, Givani. All: Lobrauco

ARBITRO: Marrazzo di Modena. Giudici di linea: Luigi Rigolli, Alessandro Cianti. Note: cartellino giallo al 22’ per Fornar; al 35’ per Givani; al 20’ st cartellino rosso per Borzone.

MARCATORI: 16’ cp Allodi (0-3); 26’ mt Cullhaj (0-8); 30’ cp Trabacchi J. (3-8); 33’ cp Trabacchi J. (6-8); secondo tempo: 1’ cp Trabacchi J. (9-8); 4’ cp Borzone (9-11); 32’ mt Augello (9-16); 34’ cp Trabacchi J. (12-16); 40’ mt Cullhaj tr Allodi (12-23)

© Copyright 2022 Editoriale Libertà