Piace, buio pesto: tris del Sangiuliano. Esonerato mister Scalise

02 Ottobre 2022

Non esce dalla crisi il Piacenza che, a Seregno, è piegato per 3-1 dal Sangiuliano di mister Ciceri. La doppietta di Cogliati, intervallata dal gol del pari di Cesarini, e la rete di Anastasia relegano i biancorossi all’ultimissimo posto: sei giornate caratterizzate da due pareggi e quattro ko. Un bilancio che pone fine all’avventura di mister Scalise sulla panchina del Piacenza, con l’esonero annunciato con un breve comunicato ufficiale. A breve sarà annunciato il ritorno di mister Scazzola.

A Seregno, una gara che si è mantenuta su ritmi blandi nella prima parte, ma sbloccata già al 12’ da Cogliati, abile ad approfittare dello splendido cross da destra di Zanon: tocco mancino al volo e Tintori battuto. Non è granché la reazione biancorossa, con il Sangiuliano che controlla senza patemi ma che al 33’ è castigato: Palazzolo trova in profondità Cesarini che, elusa la trappola del fuorigioco, non ha troppi problemi a battere il portiere di casa.

Dopo l’intervallo, Scalise sostituisce Parisi con Lamesta. Piace che non trova gli spazi per colpire, la manovra non trova la fluidità necessaria per impensierire i lombardi che crescono con il trascorrere dei minuti, senza però riuscire a impegnare in maniera significativa Tintori. Al 27’ però, l’iniziativa in area di Fusi si conclude con lo scarico per Cogliati che, dai 18 metri, spara un sinistro di esterma precisione che non dà scampo al portiere del Piace. A chiudere la giornata, l’ormai consueta espulsione: Cosenza colpisce deliberatamente un avversario al volto e guadagna la strada verso gli spogliatoi. Subito dopo, a chiudere i giochi, ci pensa l’ex Fiorenzuola Anastasia a firmare il definitivo 3-1.

Piace condannato alla quarta sconfitta in sei gare, la strada verso la risalita in graduatoria si fa sempre più complicata. Toccherà a Scazzola tentare l’impresa.

SANGIULIANO-PIACENZA 3-1
RETI: Cogliati al 12′ e Cesarini al 33′ p.t.; Cogliati al 27′ e Anastasia al 37′ s.t.
SANGIULIANO CITY (4-3-3): D’Alterio; Zanon, Serbouti (dal 1′ s.t. Alcibiade), Bruzzone, Zugaro (dal 36′ s.t. Guidetti); Metlika (dal 36′ s.t. Marchi), Fusi, Pedone (dal 15′ s.t. Anastasia); Qeros, Miracoli (dal 15′ s.t. Fall), Cogliati. (Sposito, Cervellera, Ippolito, Guerrini, Saggionetto, Casali, Fall, De Respinis, Baggi, Pascali). All. Ciceri.
PIACENZA (4-4-2): Tintori; Parisi (dal 1′ s.t. Lamesta), Cosenza, Masetti, Capoferri; Munari (dal 32′ Zunno), Nelli (dal 16′ s.t. Persia), Palazzolo (dal 33′ s.t. Onisa), Frosinini; Cesarini, Rossetti (dal 30′ s.t. Morra). (Rinaldi, Maianti, Nava, Giacchino, Pezzola, David, Vianni, Conti, Biancheri). All. Scalise.
Arbitro: Marchioni (Rieti).

SECONDO TEMPO
A chiudere la giornata nera del Piace ci pensa l’ex Fiorenzuola Anastasia con un gran sinistro: diagonale all’incrocio dopo un’azione persona e 3-1 servito.

Al 42′, espulsione per Cosenza. Secondo giallo per il difensore che ha colpito deliberatamente un avversario in pieno volto.

Al 27′, Sangiuliano di nuovo in vantaggio. Iniziativa di Fusi in area e scarico per Cogliati, dal dischetto del rigore, con il sinistro, ha trovato il sette alla sinistra di Tintori.

Al quarto d’ora della ripresa, nuova sostituzione per mister Scalise. Fuori Nelli, dentro il nuovo acquisto Persia che occuperà la zona centrale della mediana con Palazzolo.

Al 3′, clamorosa occasione per il Sangiuliano: da azione d’angolo, incornata prepotente dell’ex Bruzzone e pallone incredibilmente sul fondo.

Riparte la sfida del Ferruccio dove Sangiuliano e Piacenza sono sull’1-1. Subito un cambio per mister Scalise dopo l’intervallo: fuori Parisi, dentro Lamesta.

PRIMO TEMPO
Si è chiuso il primo tempo del Ferruccio di Sereno, Sangiuliano e Piace sono sull’1-1 grazie alle marcature di Cogliati e Cesarini. Gara caratterizzata da ritmo discreto, ma scarse emozioni con il Piacenza che ha rischiato in chiusura di frazione su un’incursione dell’ex Pedone.

Al 33′, pareggio del Piacenza con Cesarini, abile ad approfittare di un assist al baci operato da Palazzolo nel cuore dell’area di rigore. Tocco sotto misura e 1-1.

Nessuna reazione o quasi da parte del Piacenza dopo il gol. Solo una conclusione di Cesarini poco dopo il 20′ che non ha inquadrato lo specchio. Il Sangiuliano fino ad ora ha controllato senza troppi patemi.

Al 12′, il Sangiuliano è in vantaggio: da un traversone da destra di Zanon, sul versante mancino, in piena area, Cogliati si trova in solitudine e scaraventa con il sinistro alle spalle di Tintori. E’ il gol dell’1-0.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà