La galette che non ti aspetti!

Di Debora Saccardi 15 Aprile 2021

 

Avete mai sentito parlare della galette? E no, non mi riferisco alle gallette di mais o riso che impazzano negli scaffali dei supermercati, la cui assonanza potrebbe portarvi fuori strada.

La galette di cui vi parlo in realtà è una preparazione dal duplice utilizzo, sia può assaporare sia dolce che salata e dalla triplice identità, ne esistono infatti tre tipi differenti.

 

La galette bretonne

È la galette salata per antonomasia. Affonda le sue origini in Francia e possiamo tranquillamente  definirla come una sorta di crespella a base di farina di grano saraceno, che le conferisce un gusto forte, pieno e caratteristico. Si presta ad essere farcita con salumi, formaggi, verdure, uova. Ideale per la colazione o per il brunch.

 

La galette des Rois

La versione dolce a base di pasta sfoglia, uno scrigno che custodisce una farcitura a base  di burro, zucchero e farina di mandorle. È sicuramente la versione più conosciuta è consumata in Francia nel mese di Gennaio. Infatti si chiama “Galette des Rois”,  perché la preparazione è dedicata all’Epifania e all’arrivo dei Re Magi. Secondo la tradizione chi trova il tesoro in essa contenuta per esempio una moneta, indossa la corona da re per tutto il giorno.

 

La galette dolce d’ispirazione “americana”

Nel corso del tempo la galette  ha subito qualche modifica e quella che vi proporrò oggi, è una preparazione più simile a una torta dall’ aspetto decisamente rustico, che strizza l’occhio alle pie americane. La base è realizzata con la pasta brisée farcita con frutta fresca di stagione.

 

 

La mia ricetta

Galette di fragole

 

La preparazione richiede un po’ di tempo, perché è necessario preparare e fa riposare l’impasto così come la farcitura.

Questa galette può essere farcita con altra frutta come mirtilli, mix di frutti di bosco, pesche, albicocche e ananas. Scegliete frutta matura ma soda.

Attenzione a non lavorare troppo la pasta, altrimenti rischierete di scaldare troppo il burro.

Volendo potete realizzare la vostra galette direttamente sulla placca da forno, senza usare la tortiera.

 

Ingredienti Quantità
Per la pasta brisée  
Farina bianca 0 G 250
Burro G 125
Zucchero G 75
Acqua a temperatura ambiente G 75
Sale fino q.b.
Per la farcitura  
Fragole mature G 250
Scorza di limone N. 1
Succo di limone N. 1/2
Farina di riso G 15
Semi di vaniglia q.b.
Zucchero a velo G 25

 

Procedimento

Pesare tutti gli ingredienti necessari a preparare la pasta brisée.

Tagliare il burro a pezzi regolari.

Su una spianatoia o in planetaria con gancio a foglia, lavorare la farina con il burro e successivamente aggiungere zucchero, sale e acqua. Lavorare a media velocità fino a quando gli ingredienti non saranno ben amalgamati.

Rovesciare l’impasto sulla spianatoia e con le mani lavorarlo velocemente per ottenere un panetto liscio e omogeneo. Riporlo coperto da pellicola in frigorifero per 30 minuti circa.

Nel frattempo lavare le fragole e tagliarle a rondelle di circa 3-4 mm di spessore.

Condirle con la scorza grattugiata di un limone non trattato, lo zucchero, i semi di vaniglia e il succo di limone. Aggiungere anche la farina e mescolare bene. Farle riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Stendere la pasta con il matterello a 2 mm di spessore. Foderare una tortiera in vetro pirex. Bucherellare il fondo e disporvi la frutta condita. Pareggiare i bordi e ripiegare la pasta su se stessa, creando un effetto ondulato ma rustico. Informare a 180º C per circa 35 minuti.

Farla raffreddare e servire.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà