La zucca regina d’autunno, che arriva da Oriente!

Di Debora Saccardi 20 Ottobre 2022

La zucca ha origini incerte, in Italia pare l’abbiamo introdotta i Fenici e che in epoca romana ne apprezzassero a tal punto le proprietà da averla definita “balsamo dei guai”, mentre in Europa raggiunse una svolta significativa solo dopo la scoperta delle Americhe.

Negli ultimi anni però sulle nostre tavole spopola la zucca Hokkaido. Le sue radici parlano giapponese ed è conosciuta anche come zucca Uchiki Kuri. A renderla così appetibile sono la sua dimensione non eccessiva che le consente di essere proposta anche in versione monoporzione per contenere fondute di formaggio, paste gratinate, risotti, minestre, il suo sapore che ricorda la castagna e la consistenza non troppo asciutta che rispetto ad altre varietà la rendono adatta alla preparazione di creme, vellutate e zuppe.

 

Le farciture ideali per la zucca Hokkaido

La mia versione di zucca farcita è stata realizzata a partire da una farcia molto basica.

Farcia n. 1: quella scelta da me, a base di formaggio grattugiato tipo Grana Padano, sostituibile con Parmigiano Reggiano o un pecorino se vi piace un sapore più deciso, pane grattugiato, aromi dal pepe alla noce moscata persino una spolverata di cannella, erbe aromatiche come un abbondante trito di prezzemolo e uova. Questo ripieno va cotto in forno insieme alla zucca e volendo può essere arricchito da ritagli di salumi come pancetta, speck, prosciutto crudo oppure pezzetti di luganega e salsiccia per una versione più saporita.

Farcia n. 2: fonduta di formaggio ottenuta da taleggio, brie, camembert o altri formaggi a pasta morbida. In questo caso avete due possibilità: prima cuocere la zucca, svuotarla e infine aggiungere al suo interno la fonduta oppure dopo aver cotto la zucca, inserire pezzi di formaggio da sciogliere e gratinare nuovamente in forno. Potete arricchire e rendere più appetibile l’abbinamento aggiungendo frutta secca e chips di erbe aromatiche come l salvia.

Farcia n. 3: a tutta carne! Scegliete il macinato che preferite: solo bovino, mix bovino e suino o ancora ovino, aggiungete pane raffermo privato della crosta e precedentemente ammorbidito con brodo o latte, uova, formaggio grattugiato e aromi a piacere. Svuotate, farcite la zucca, inforniate e il gioco è fatto.

Farcia n. 4: cuocete prima la zucca, svuotatela dai semi e usatela in versione zuppiera. Potete aggiungere un risotto preparato con lo stesso ortaggio, cime di rapa, altrimenti funghi, castagne e miele, gamberi e pesto di cavolo nero oppure paste asciutte condite con ragù e besciamella da rifinire con gratinatura in forno. Lasciate spazio alla vostra vena creativa!

Se vi state chiedendo ma quanto tempo deve cuocere la zucca e a che temperatura? Vi consiglio di cuocerla in forno con un filo d’olio, avvolta in carta forno o stagnola per circa 45 minuti.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà