Pronto in tavola

Non è aperitivo, senza la bruschetta!!!

6 agosto 2020 - Debora Saccardi

E’ sempre ora di un buon aperitivo ma se c’è la bruschetta è anche meglio. Semplice da preparare, non deluderà le vostre aspettative né quelle dei vostri ospiti.
Da sfizioso stuzzichino consumato in alcune trattorie e in alcune pizzerie, dove è consuetudine offrire ai clienti qualche bruschetta nell’attesa del proprio ordine, oggi la bruschetta si è ritagliata il suo spazio, diventando indiscussa protagonista di aperitivi, buffet estivi e ritrovi con amici.
Siete però davvero sicuri di conoscere come si prepara la buschetta?

Come si prepara
Servono un buon pane con mollica compatta in grado di assorbire il condimento, senza sfaldarsi e tagliato a fette non troppo sottili. Il pane che vi consiglio? Casereccio, pugliese o siciliano mentre non si prestano a questo tipo di preparazione pan bauletto, pane per tramezzini e panini al latte. Per rendere le vostre fette di pane profumate e aromatiche, vi servirà uno spicchio d’aglio e per la cottura una piastra o una padella con fondo rigato adatto a grigliare. Già proprio così, le fette di pane vanno grigliate da ambo i lati e strofinate con lo spicchio d’aglio. Spesso però capita di tostare le fette di pane in forno o in una padella dal fondo liscio, facendoli assomigliare più a dei crostini o dei crostoni di pane che solitamente vengono utilizzati per accompagnare zuppe, creme, vellutate o altri sfiziosi antipasti.

Curiosità
Sapete cosa significala parola bruschetta? Si dice che il nome derivi dall’aggettivo brusco, usato nel dialetto romanesco, che significa abbrustolito. Il pane veniva preparato in questo modo per recuperarlo e non sprecarlo. Originariamente veniva condito solo con aglio e olio ed era la merenda, lo spezza fame di chi lavorava nei campi.

Le proposte della chef
Io mi sono divertita a rivisitare la classica bruschetta e a proporvi alcune idee alle quali ispirarvi.
Eccole qua!

La classica: la combinazione vincente con pane tostato tipo pugliese, aglio, pomodoro a pezzi e basilico conditi con olio, sale e pepe. Provatela con un mix di pomodorini colorati.

La classica rivisitata: pomodorini sempre protagonisti ma cotti in forno e adagiati sopra un letto di rucola e ricotta.

L’insolita: a base di crema di ceci, avocado e barbabietola conditi con citrônette. Potete arricchirla con gamberi o salmone.

La peppers: peperoni cotti al forno, insaporiti con trito di prezzemolo adagiati su pane spalmato con pasta di acciughe.

La salumata: per chi non può fare a meno del salume provate l’insalatina di cipollotti e cetrioli con fette di speck croccante o coppa Piacentina con brunoise di provola e mele.

Sbizzarritevi creando le vostre bruschette da portare in tavola e accompagnatele con un buon bicchiere di vino o di birra!

Per altre ricette consultate il sito liberta.it

categorie: Pronto in tavola

ARTICOLI CORRELATI