Centrosinistra, candidatura di Tarasconi in dirittura d’arrivo. Ok della coalizione

25 Febbraio 2022

È quasi ufficiale la candidatura a sindaco di Piacenza di Katia Tarasconi con il centrosinistra. Stasera, dopo la fiducia incassata dal Pd ieri sera, anche gli altri partiti della coalizione (tra cui Mdp- Articolo1, Emilia-Romagna Coraggiosa e la forza civica “Piacenza più”) hanno dato il via libera alla sua figura. Manca un ultimo passaggio formale: la prossima settimana, Tarasconi dovrà accettare l’incarico durante un confronto con lo schieramento.

“Sono davvero onorata – commenta Tarasconi – che ci sia unitarietà e addirittura entusiasmo sulla mia disponibilità a candidarmi come sindaco di Piacenza, la città che amo. Oggi però è difficile iniziare a parlare di campagna elettorale con quello che sta accadendo a due passi da noi. Non riesco a non pensare agli orrori della guerra e alle persone che si trovano catapultate in questo incubo senza senso”.

CHI È KATIA TARASCONI – Doppia cittadinanza, italiana e americana, oggi Tarasconi ricopre la carica di consigliere regionale in quota Pd. Nel 2007, Tarasconi è stata nominata come assessore all’innovazione, servizi al cittadino, finanziamenti europei e pari opportunità nel mandato-bis dell’allora sindaco di Piacenza Roberto Reggi; dopodiché ha ottenuto la riconferma delle deleghe con il successore Paolo Dosi.

GLI ALTRI CANDIDATI – Per adesso, gli altri candidati sono Stefano Cugini (Alternativa per Piacenza) e il sindaco uscente Patrizia Barbieri con il centrodestra. Nel quadro elettorale, resta da definire la posizione dei Liberali e di un eventuale “terzo polo” moderato.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà