Lo rivela un amico

“Politi a Piacenza poche ore prima di essere accoltellato”. Il viaggio che poteva salvargli la vita

24 agosto 2019

Poche ore prima di essere ucciso con una coltellata nel suo chiosco di piadine a Lido Adriano, nel Ravennate, Leonardo Politi si era recato a Piacenza, in un bar di viale Dante. Aveva litigato con la sua compagna Maila Conti, accusata dell’omicidio, ed era tornato in città. “Mi sono fermato con Leonardo, che conoscevo da tempo – ha raccontato un amico del 61enne. – Ci siamo avviati in un bar e abbiamo bevuto qualcosa insieme: è stata l’ultima volta che l’ho visto, dato che nel pomeriggio è tornato a Lido Adriano e il giorno dopo, incredulo, sono venuto a conoscenza di quello che gli è successo. Mi dispiace molto perché Leonardo era una persona buona d’animo, che non ha mai fatto del male a nessuno. Quando l’ho visto in viale Dante  – ha concluso – gli ho subito chiesto che cosa facesse a Piacenza, e lui mi ha risposto che la sera precedente aveva litigato con Maila e che aveva lasciato Lido Adriano”.

Dopo essere tornato al chiosco di piadine, che gestiva assieme alla compagna, Politi ha avuto un’accesa discussione proprio con Maila Conti. La donna avrebbe quindi afferrato un coltello utilizzandolo contro il 61enne. L’uomo, colpito da un fendente, avrebbe cercato di salire sulla sua auto, ma dopo pochi passi sarebbe caduto a terra privo di sensi. Inutile la corsa in ospedale, dove poco dopo la vittima è spirata.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE