Un murales a Spazio 2: ok in giunta. L’artista: “Sarà un simbolo di inclusione”

09 Agosto 2022

Un nuovo murales sorgerà a Piacenza. L’artista Fabio Guarino ha infatti ideato un disegno “interculturale e inclusivo” da rappresentare sulla palazzina del centro di aggregazione Spazio 2 in via XXIV Maggio. Stamattina la giunta Tarasconi ha dato il via libera alla realizzazione dell’opera: l’area, di proprietà dell’ente pubblico, è gestita da Asp (Azienda servizi alla persona).

“Come amministrazione – sottolinea l’assessore alle politiche giovanili Francesco Brianzi – siamo contenti di valorizzare l’arte urbana con il lavoro di un artista che ha già dato dimostrazione di saper rendere unici certi angoli di città. Il progetto prevede inoltre il coinvolgimento di persone con disabilità nell’allestimento del dipinto, un aspetto cruciale che va nella direzione di garantire più partecipazione”.

Guarino si metterà al lavoro tra il 10 e il 17 settembre, con l’obiettivo di completare il murales nell’arco di pochi giorni. L’iniziativa nasce su input dell’associazione “Diciottotrenta” con un contributo economico di Asp, società controllata dal Comune di Piacenza. L’opera – come emerge dalla bozza – raffigurerà un insieme di mani in bianco e nero intrecciate tra loro, quasi a sfiorarsi, in una sorta di “abbraccio collettivo simbolo di inclusione, amore, sostegno e unione”. Per il giovane artista piacentino non si tratta di un esordio: nei mesi scorsi, infatti, ha firmato i murales in via La Primogenita, viale Risorgimento, La Verza e San Giorgio.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà