Dallavalle, il piacentino in finale alle Olimpiadi: alle 4.00 darà la caccia a una medaglia

04 Agosto 2021

L’essere tra i 12 triplisti più forti al mondo non gli basta: Andrea Dallavalle vuole scolpire il suo nome nella competizione planetaria più importante, le Olimpiadi.

Domani, 5 agosto, alle 4.00 ora italiana (quando a Tokyo saranno le 11.00) il piacentino delle Fiamme Gialle andrà a caccia di una medaglia nella finale del salto triplo, dopo la qualificazione ottenuta due giorni fa con una misura di 16 metri e 99 centimetri, ben lontana dal record personale di 17 metri e 35.

Il sogno dichiarato della finale è stato raggiunto, con gli incoraggiamenti della vigilia del fresco oro olimpico Gianmarco Tamberi (salto in alto) che hanno portato fortuna e ci hanno visto lungo sull’azzurro piacentino, astro nascente dell’atletica internazionale.

Il suo 2021, infatti, è stato clamoroso: prima la misura di 17 metri e 35 a Grosseto con la qualificazione olimpica, poi la vittoria agli Europei Under 23 e ora la finale olimpica di domani mattina.

Riposo prima dell’ultimo sforzo, quello che può proiettare Dallavalle nell’olimpo della specialità e dell’atletica mondiale, dove già è entrato con pieno merito. Sognare non costa nulla, le doti tecniche ci sono, la crescita è evidente e Andrea ha dimostrato di saper affrontare molto bene il peso degli appuntamenti più importanti.

La finale del triplo sarà visibile su Rai 2.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà