Omicidio stradale

Condannato a quattro anni per l’incidente in cui morirono due fisioterapisti

24 giugno 2019

È stato condannato a quattro anni di reclusione, più la revoca della patente, l’automobilista di Caorso che il 27 giugno del 2016 sulla strada tra Piacenza e Cortemaggiore travolse e uccise due fisioterapisti dell’ospedale di Villanova in sella a una moto. Il giudice Gianandrea Bussi ha accolto la richiesta di pena del pubblico ministero Monica Bubba nei confronti del guidatore accusato del duplice omicidio stradale per la morte del piacentino Paolo Scaglia, 54 anni, e di Nadia Bortolotto, 26 anni, della provincia di Alessandria.

Tre auto e una moto si scontrarono all’incrocio con strada Riglio, sulla provinciale 587. A perdere la vita furono i due motociclisti, che si stavano recando al centro di riabilitazione di Villanova per lavoro. La loro moto terminò la corsa in un campo. Anche un’auto finì fuori strada, mentre una seconda vettura rimase sulla carreggiata e una terza si ribaltò nel campo.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE