Ferragosto: focaccia con pomodorini in compagnia!

13 agosto 2020 - Debora Saccardi

Avete già deciso come trascorrerete questo ferragosto ormai alle porte? Se avete in programma un aperitivo, un pic-nic, un incontro con amici o una reunion familiare vi suggerisco di non farvi mancare una gustosa focaccia. I lievitati sulla nostra tavola non mancano mai e l’estate nonostante il caldo, non fa eccezione. Inoltre se non siete voi gli organizzatoti dell’iniziativa, non presentatevi a mani vuote, è una delle regole base del galateo. Solitamente c’è chi porta la frutta, chi il vino, chi la birra, chi il dolce, fate come me e portate la focaccia: classica o farcita è sempre molto apprezzata. Un ever green che non delude mai!

Come si prepara

 Scelta della farina: potete utilizzare la classica farina bianca 00 per lievitazioni veloci e brevi, altrimenti meglio una farina di tipo 0 e se indicato, controllate il valore della forza (W), per questo tipo di focaccia l’ideale sarebbe una farina con valore compreso tra 180-240. Potete creare un mix tra farina bianca, macinata a pietra, integrale, kamut o semola di grano duro per ottenere gusto e consistenza differenti.

Scelta del lievito: potete usare il lievito di birra (compresso, liquido o secco), il lievito madre o il lievitino come il poolish o la biga. Questa volta, non avendo tanto tempo a disposizione, ho realizzato la focaccia con metodo diretto, quindi niente lievito madre o lievitini ma ho semplicemente reidratato il lievito di birra compresso e poi l’ho aggiunto al resto degli ingredienti.

Il lievito di birra

 E’ un microrganismo fungino, le cellule viventi che lo compongono si attivano in presenza di acqua a una temperatura compresa tra 15 e 60°C con zuccheri e amidi. Il lievito di birra favorisce la duplicazione dei microrganismi che attivano la fermentazione dell’impasto, producono anidride carbonica e di conseguenza il rigonfiamento e l’acidificazione dell’impasto. Attenzione a non esagerare con la quantità, il sapore potrebbe risultare sgradevole.

Focaccia con pomodorini

Eccovi qua la mia proposta e qualche altro suggerimento.

 

Ingredienti Quantità
Per l’impasto
Farina di media forza g 500
Lievito di birra compresso g 12
Acqua a temperatura ambiente ml 250
Zucchero semolato g 15
Sale fino g 7
Olio extravergine di oliva g 50
Pomodorini misti g 150
Per la soluzione
Acqua tiepida ml 100
Olio extravergine di oliva ml 100
Sale fino g 5
Rosmarino oppure origano(facoltativo) q.b.

 

Procedimento

Reidratare il lievito di birra con l’acqua a disposizione e lo zucchero per circa 15 minuti.

Lavare i pomodorini e tritare il rosmarino.

Aggiungere alla farina, il lievito reidratato con acqua e zucchero, il sale e l’olio. Lavorare energicamente l’impasto con le mani o con la planetaria munita di gancio. E’ necessario sviluppare la maglia glutinica.

Far puntare l’impasto per circa 90 minuti. Realizzare nove palline dall’impasto lievitato e sistemarle in una teglia oleata. Adagiarvi i pomodorini ben lavati, alternando i colori. Procedere con la seconda puntatura che dovrà essere di circa 30 minuti. Preparare la soluzione che andrà aggiunta alla focaccia prima di essere messa in forno. Sciogliere il sale nell’acqua tiepida, Aggiungete l’olio. Trasferire il tutto in un topping o in una bottiglia. Agitare bene prima dell’uso. Preriscaldare il forno a 220°C. Infornare la focaccia per 20-25 minuti.

Consigli della chef

Se avanzate la soluzione potete conservarla in frigorifero per una settimana.

I pomodorini possono essere sostituiti con cipolla (bianca, bionda o rossa), olive verdi e nere, zucchine o patate.

Per altre ricette consultate il sito liberta.it al seguente link: https://www.liberta.it/pronto-in-tavola/

 

ARTICOLI CORRELATI