“A te che ti distingui tra mille volti spenti”: così Costantino conquistò Elisa ASCOLTA

14 Gennaio 2022

Costantino Merli, il giovane morto lunedì notte dopo essere finito con l’auto assieme agli amici William Pagani, Domenico Di Canio e alla fidanzata Elisa Bricchi nelle acque del Trebbia, aveva composto una canzone per conquistare il cuore della ragazza.

Il giovane le aveva fatto una sorpresa, inginocchiandosi per lei a Brugnello, in Alta Val Trebbia, lo scorso maggio, dichiarandole il suo amore.

Un testo che fa venire i brividi riascoltato oggi, visto che parla di fiumi, di buio e di fiato che manca. Ma soprattutto di tantissimo amore.

LA CANZONE DI COSTANTINO PER ELISA
“A te che ti distingui, tra mille volti spenti come quei palazzi grigi che spesso sono ai bivi, troppi amici finti, ragazzi sono vili, tu per questo non ti fidi, e butti giù quei muri, a te che ti distingui, in foto non sorridi, tu non sei tipa che fingi, ricordi i sacrifici, ti stringono radici, per tutte quelle volte che stai male e non lo dici e tiri su quei muri. Prende la bilancia il tempo che passa, il fiato che manca, routine che ti stanca, e il freddo che avanza, il buio ti guarda, non filtra più luce dentro la tua stanza. Un giorno tutto cambia, vedrai che passa l’ansia, passare dalle sere soli a bere alle sere solo insieme sotto a un cielo di comete con un fuoco in riva al fiume a non guardare le lancette per poi fare tardi in due, e ci sta mancarsi, dividersi per poco per tornare su quei passi, accesi i nostri sguardi, da solo sono vuoto ma con te sono tranqui. E se finirà male non mi pentirò, mi hai insegnato a volare, mi ricorderò. A te che ti distingui…”

ASCOLTA LA CANZONE

© Copyright 2022 Editoriale Libertà